lunedì 28 luglio 2014

Insalata di indivia belga, pere e mandorle agrodolci tostate


Un paio di settimane fa è uscito il secondo libro della Collana dell'MTChallenge, Insalata da Tiffany, e soltanto sfogliandolo mi è venuta voglia di preparare insalate a go-go!!!
Sono però anche alla vigilia della partenza per le sospirate ferie, e quindi in fase di rigoroso svuotamento del freezer, quindi sono un po' limitata con la scelta degli ingredienti: ho bisogno di cose fresche, leggere e a consumo rapido.
Accantonate quindi con sommo rammarico le insalate più impegnative (ma quando torno mi ci metto, giuro!) ho optato per un'insalatina molto fresca, semplice e veloce da fare.
A casa mia è diventata un must e per i pranzi di famiglia me la chiedono sempre, merito anche delle mandorle agrodolci che sono semplicemente da sballo.
La ricetta non è presa dal nostro nuovo libro (dico nostro perché Insalata da Tiffany raccoglie le ricette della Community dell'MTChallenge, e nel novero rientra anche la mia Charleston Salad), ma dal freschissimo River Cottage Veg di Hugh Fearnley-Whittingstall, che è stato oggetto dello Starbooks di settembre 2013.

INDIVIA BELGA, PERE E MANDORLE AGRODOLCI TOSTATE
Da: Hugh Ferarnley-Whittingstall – River Cottage Veg 

Le mandorle Marcona, se le trovate, sono le più adatte a questa ricetta.
La frutta secca può essere preparata in anticipo e conservata in un contenitore ermetico fino al momento dell’uso.

Per 4 persone:

2 cespi di indivia belga o cicoria
2 pere mature

Per le mandorle agrodolci:

50 g di mandorle pelate
½ cucchiaino (2,5 g) di burro
½ cucchiaino (2,5 g) di zucchero semolato
1 pizzico di sale

Per condire:

3 cucchiai (45 ml) di olio extravergine di oliva
1 cucchiaio (15 ml) di succo di limone
¼ di cucchiaino di senape
Sale
Pepe di mulinello


Preparare le mandorle: versare il burro, lo zucchero, il sale e le mandorle in un padellino e accendere la fiamma. Non appena lo zucchero comincia a caramellare mescolare continuamente in modo che le mandorle, che cominceranno a prendere colore, acquistino una tinta uniforme. Togliere dal fuoco e versare immediatamente su un foglio di carta forno o di silicone, avendo cura di separare le mandorle tra loro. Lasciare raffreddare.

Preparare il condimento: emulsionare l’olio e la senape in una ciotolina. Aggiungere il succo di limone continuando a emulsionare. Regolare di sale e di pepe.

Lavare l’indivia separandone le foglie e scolarle dall’acqua in eccesso.
Lavare le pere e sbucciarle, se si preferisce. Tagliarle in quarti, privarle del torsolo e tagliare ogni quarto a metà nel senso della lunghezza.
Hugh non lo dice, ma io le ho passate in un po’ di succo di limone per non farle annerire.

Disporre l’indivia e le pere nei piatti, distribuirvi sopra le mandorle agrodolci, versare il condimento ben emulsionato e servire.


Note della Apple Pie

Le mandorle agrodolci creano dipendenza. Quadruplicate tranquillamente la dose prevista dalla ricetta, mettetene 50 g nell'insalata e mettete le altre in una ciotolina da tenere in tavola: spariranno in un batter d'occhi!!!

5 commenti:

  1. Che bella questa insalata.. non amo particolarmente l'indivia, ma con l'aggiunta di pere e mandorle caramellate potrei fare un eccezione :)

    RispondiElimina
  2. insalata ricca con sapori diversi e ben accostati tra loro,brava

    RispondiElimina
  3. Bella ed insolita l'insalata, ma nell'immediato credo che seguirò il tuo consiglio e mi butterò sulle mandorle caramellate,. Anzi, se riesco le provo già domani.
    Grazie e a presto
    Giulia

    RispondiElimina
  4. ma come ho fatto a non notare questa ricetta sul libro di hugh???
    è favolosa e quelle mandorle le devo provare assolutamente!!!!
    un abbraccio grande

    RispondiElimina
  5. Riparto con la mia cucina anche io con una insalata belga. Che in fatto di insalate è secondo me quella più elegante. Spero che le tue vacanze siano state meravigliose. Ti abbraccio cara Mapi.

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti... tranne i maleducati! ;-)