venerdì 27 giugno 2014

Piadina mediterranea semi-integrale


La sfida dell'MTC di giugno è arrivata per me in un periodo molto denso di impegni di lavoro e personali, che mi hanno impedito di dedicarle il tempo che meritava. E' un vero peccato, perché ho visto tra le proposte degli sfidanti delle ricette strepitose che mi è venuta una gran voglia di provare e che sicuramente prima o poi proverò. Tra l'altro la ricetta della piadina proposta da Tiziana, vincitrice della scorsa edizione e giudice di questa tornata, con quel riposo di 48 ore in frigo, è sicuramente la migliore che io abbia mai provato e oramai per me sarà LA ricetta della piadina.


Aggiungiamo al dispiacere di non aver avuto tempo da dedicare per pensare a un ventaglio di proposte degne della sfida il fatto che la nostra Francy è riuscita a intervistare Chef Rubio per l'MTC Blog, e i miei sensi di colpa sono saliti a mille... così ho deciso di cogliere, almeno a metà, il suggerimento di Chef Rubio nell'intervista, per proporre in zona Cesarini una piadina dal fresco sapore mediterraneo. Certo, Chef Rubio citava cipolla, peperoni, melanzane, salsiccia e asparagi selvatici; io ho omesso gli ultimi 2 ingredienti, ma almeno sono riuscita a proporre una seconda piadina. L'impasto è lo stesso della prima. :-)

PIADINA MEDITERRANEA SEMI-INTEGRALE

Per 6 piadine semi-integrali vedere qui.

Per il ripieno:

1 melanzana
1 peperone rosso
500 g di pomodori datterini
1 piccola cipolla rossa di Tropea
1 spicchio di aglio rosso di Nubia
Basilico
Maggiorana fresca
Origano fresco
1 mozzarella di bufala
Olio extravergine di oliva
Sale grosso
Sale fino


48 ore prima preparare l'impasto della piadina come indicato qui.

Tagliare a fettine la mozzarella di bufala e metterla a scolare su un doppio foglio di carta da cucina per almeno 2 ore, cambiando la carta dopo 1 ora.

Lavare e tagliare le melanzane a fette alte 1,5 cm, cospargerle di sale grosso e metterle a spurgare per mezz'ora.

Lavare il peperone, privarlo dei semi, tagliarlo a falde e farlo arrostire sulla griglia per 10 minuti dalla parte della pelle. Voltarlo quindi dalla parte della polpa e grigliarlo per altri 5 minuti. Mettere le falde di peperone appena grigliate  in un contenitore da cucina in plastica, chiudere il coperchio e lasciarle riposare per almeno 10 minuti, poi spellarle: l'umidità all'interno del contenitore faciliterà moltissimo questo compito. Tagliarle quindi a dadini grossolani, salarli e condirli con una cucchiaiata di olio extravergine di oliva.

Sciacquare le melanzane per eliminare il sale e schiacciarle leggermente tra i palmi delle mani per strizzarle. Ungerle leggermente di olio extravergine di oliva e farle grigliare da ambo i lati. Salarle e tagliarle a listerelle.

Lavare i pomodori datterini, asciugarli, tagliarli a metà e privarli dei semi. Metterli via via nel bicchiere del frullatore a immersione, e unirvi qualche foglia di basilico lavata e tamponata delicatamente, e le foglie di un rametto di maggiorana e un rametto di origano freschi. Aggiungere uno spicchio di aglio privato del germoglio interno e una presa di sale, e frullare il tutto. Assaggiare, regolare di sale e condire con olio extravergine di oliva (3 cucchiai circa, ma dipende dal gusto personale).

Tagliare a fettine sottili la cipolla rossa di Tropea.

Tirare fuori dal frigo le fette di mozzarella di bufala sgocciolate e tagliarle a dadini.

Stendere le piadine come indicato nel post linkato sopra e cuocerle in un'ampia padella antiaderente, o meglio ancora sull'apposito testo.

Farcire le piadine cospargendole di salsa di pomodoro fresco, dadini di peperone, le melanzane arrostite, i dadini di mozzarella, le fettine di cipolla e qualche foglietta di basilico, origano e maggiorana spezzettata.
Servire immediatamente.


8 commenti:

  1. Un tripudio di mediterraneità!!
    Spesso mi allontano dal mare nostrum per provare altri sapori ma alla fine di ogni "viaggio" mi rendo conto che mi mancano i nostri sapori, tutti quelli che hai messo in questa piadina meravigliosa!
    Ti adoro Mapi! :)

    RispondiElimina
  2. Anche se non ci sono asparagi e salsiccia, sento un profumo meraviglioso da questa piadina..... Grande Mapi, baci e buon weekend

    RispondiElimina
  3. Come sempre tu, nella semplicità come nei rocamboleschi azzardi, riesci a cogliere le essenze. Grande Mapi

    RispondiElimina
  4. Che fame, sembra ottima!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  5. bellissima mapi, proprio il connubio di sapori che in questa stagione mangerei ogni giorno!
    e poi che colori!!!
    anche a me è piaciuta molto la piadina di tiziana, anche per me sarà la mia piadina, d'ora in poi

    RispondiElimina
  6. Se tu ora consideri la mia LA ricetta della piadina io posso essere solo che onorata, ma tanto tanto!!! Non avrai avuto tempo per pensare alle proposte, e immagino solo cosa avresti potuto creare tu, ma anche nella semplicità ci sono cose irrinunciabili, le verdure fresche di stagione grigliate, i pomodori in salsa a crudo, la cipolla croccnate, ogni preparazione ne esalta il loro sapore! Con le erbe fresche e la mozzarella di bufala l'effetto finale è un tripudio di freschezza e gusto!!!

    RispondiElimina
  7. C'è poco da fare, i sapori mediterranei, quelli estivi, sono sempre i migliori, pomodori, peperoni, cipolle, melanzane e la bufala... non c'è niente di meglio secondo me da mettere dentro a una piadina (non sarà un caso se per la mia piadina argentina ho scelto quasi gli stessi ingredienti :))
    Un bacione!

    RispondiElimina
  8. Meravigliosa piadina la tua .....sprizza i colori del mediterraneo che mi mancano tanto!!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti... tranne i maleducati! ;-)